Alexander Lukashevich: la posizione della Russia nei confronti della Siria è ferma, come sempre, e non cambierà.

MOSCA, (14 Dicembre) – Il portavoce del ministero degli Esteri russo, Alexander Lukashevich, ha rinnovato la posizione della Russia nei confronti della Siria, dicendo che la posizione del suo paese è stata, come sempre, ferma e non cambierà.

“La Russia non ha dormito per poi svegliarsi più tardi, la nostra posizione è ferma e rimane tale, come sempre, e non cambierà”, l’ha detto Lukashevich in una conferenza stampa a Mosca in risposta alle dichiarazioni del portavoce del Dipartimento di Stato americano, Victoria Nuland.

*

Il portavoce del ministero degli Esteri russo, Alexander Lukashevich

Il portavoce del ministero degli Esteri russo, Alexander Lukashevich

Durante la revisione di una relazione sul lavoro del ministero degli Esteri russo del 2012, il diplomatico russo ha espresso la disponibilità di Mosca per aiutare la Siria uscirne dalla crisi , “che ha raggiunto una situazione di stallo”.

Lukashevich ha evidenziato in questo contesto le dichiarazioni dell’inviato del presidente russo per il Medio Oriente e il Vice Ministro degli Esteri, Mikhail Bogdanov, in cui quest’ultimo ha ribadito la ferma posizione della Russia sulla crisi in Siria in base alla Dichiarazione di Ginevra.

In precedenza, il ministero degli Esteri russo ha smentito la dichiarazione attribuita al viceministro, Mikhail Bogdanov, secondo cui in Siria “il governo perde sempre più terreno” e “non si può escludere una vittoria delle forze di opposizione”.

La dichiarazione ha sottolineato che il rappresentante speciale del presidente russo per il Medio Oriente e il Vice Ministro degli Esteri Mikhail Bogdanov,  a differenza di ciò che è stato fatto circolare dai media russi e stranieri, non ha lasciato alcuna dichiarazione o interviste esclusive.

Essa ha aggiunto che nel meeting della Camera Sociale sul Medio Oriente e del Nord Africo del 13 dicembre è stata discussa la questione siriana, e la campagna di accuse di alcuni rappresentanti estremisti dell’opposizione siriana e dei loro finanziatori stranieri, che hanno presunto una vittoria dell’opposizione armata contro il governo siriano.

Ha indicato che Bogdanov ha ribadito la posizione di principio della Russia, affermando che non ci sono alternative a una soluzione politica per la Siria, sulla base della dichiarazione di Geneva adottata nella riunione del gruppo di lavoro il 30 giugno.

Fonte http://www.sana-syria.com/eng/22/2012/12/14/457203.htm

*

TG24 Siria, www.syrianfreepress.net

*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...