I primi risultati nella Siria “liberata”……!

woman tied
Nelle regioni controllate dai ribelli siriani, sono stati immediatamente istituiti dei “comitati di controllo religioso per la corretta e severa applicazione della legge Islamica”. Una fotocopia di quei stessi comitati che in Arabia Saudita, vegliano sulla morale e sui costumi, oltre che alla rigida applicazione della “Sharia”, la Legge Islamica (Trattasi spesso di leggi ed imposizioni basate su tradizioni e cappricci di religiosi locali o il volere di un principe), e tra cui compito è quello di obbligare chiunque si trovi nelle strade nelle ore delle preghiere a recarsi alla moschea, e sopratutto vigilare che le donne portino il copricapo (Hijab). In Arabo si chiama “Al Amr bil Maàrouf wal Nahi an mounkar”), e tradurre questa s….a non porterebbe a nessuna maggiore spiegazione dell’utilità di questo spregevole ente della repressione!

Nella città  di cheikh Massoud, nella regione di Aleppo, zona “liberata” dalle m…e islamiste salafite dell-ESL, vive una donna ritenuta una “criminale”. L’hanno arrestata, torturata (e forse anche violentata), e legata ad una colonna nella pubblica piazza. Ai suoi piedi hanno messo la sua carta d’identità, per far conoscere a tutti il suo nome e nome di suo padre, e hanno scritto “Chiunque non sputi su questa donna, è senza onore!”.

Nessuno sà veramente qual’estato il suo crimine:  si parla di mancato obbligo di portare il “Hijab”, ad una accusa tutta da verificare, che vendesse droga ai combattenti. Degno di nota che la donna è di origine Curda, acerrimi nemici dei terroristi del ESL.

Signori, Benvenuti nella Nuova Siria libera e civile, liberata dalla tirannia degli Assad, e sotto la democratica libertà di O’Bama, Hollande, e tutti gli altri che vogliono il bene e la salvaguardia del popolo Siriano. Penso di interpretare il pensiero di molti Siriani nel dire loro: Mavaffanculo voi e la vostra libertà!

Signori, molti Siriani, non ritengono più di dare spiegazioni sul perché combattono contro questi mostri venuti dagli inferi e che gridano Allah wa Akbar. La sopravivenza dei Siriani e della Siria, dipende dall’eliminarli, con qualunque mezzo. Viva la Siria! M_S

E la foto qui sotto, è il progresso e la libertà per le donne sotto i combattenti della libertà Occidentale. Guardate bene e riflettete cosa stanno preparando per la Siria.
Hijab

4 thoughts on “I primi risultati nella Siria “liberata”……!

  1. Deve essere urlato a gran voce che tutti coloro che anche dall’esterno partecipano del massacro del Popolo e della Nazione Siriana non solo con le armi, ma con la disinformazione, l’asservimento a usrael o l’interesse, dovranno subire lo stesso trattamento che spetta ai ratti e loro alleati!

  2. if a woman does not cover her hair, it is a sin with God. When the time comes when her heart is open to the real teachings, she can ask for forgiveness provided that she will not do it again, than God will forgive her and she must cover her hair in public. this is a sin between the individual and God, just like drinking alcohol. I am not ashame to say i drink before but i have stop and ask for forgiveness n not to do it again. i gave up drinking in 1985 till today. No one can force a woman to cover her hair but can advice her, but if she refuse till death occur, in the next world she will be punished.Today, most parents have taught their daughters to cover at very young age. Actually, the western culture had eroded n the rise in Islamic Values are on the rise.

  3. Pingback: Preliminary Results From “Liberated” Syria [Video] | Globe Tribune.Info בס”ד

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...