Siria, Dr. Mikdad: Coloro Che Piangono Il Popolo Siriano, Sono Complici Della Sua Crisi Umanitaria

Damasco, ( SANA ) – Il Vice Ministro degli Esteri e degli Espatriati Dr.Fayssal Mikdad ha affermato che il governo siriano sta facendo del suo meglio per far arrivare aiuti umanitari a ogni cittadino che ne ha bisogno alla luce della crisi attuale, affermando che tale questione è una preoccupazione primaria per Siria.

Il Vice Ministro degli Esteri e degli Espatriati Dr. Fayssal Mikdad

Il Vice Ministro degli Esteri e degli Espatriati Dr. Fayssal Mikdad

In una conferenza stampa di Lunedi, Mikdad ha detto che i gruppi terroristici hanno preso di mira tutti i servizi essenziali e di aiuto forniti dal governo siriano per il suo popolo, affermando che le parti che sostengono il terrorismo volevano raggiungere il loro obiettivo attraverso l’aggravarsi delle condizioni umanitarie dei cittadini siriani. Aggiungendo che l’unico scopo dell’embargo economico imposto da occidente e Stati Uniti con la partecipazione di alcuni paesi arabi come l’Arabia Saudita è di fare in modo che i servizi umanitari non raggiungano i cittadini siriani.

Egli ha sottolineato che i paesi occidentali stanno assediando il popolo siriano , e che alcuni paesi arabi, tra cui l’Arabia Saudita stanno prendendo parte a questo assedio, aggiungendo che il governo turco ha giocato un ruolo distruttivo, consentendo a terroristi provenienti da 83 paesi di entrare in Siria e commettere crimini in essa.

Mikdad ha detto che Stati Uniti, Francia, Turchia e Arabia Saudita hanno fornito armi ai gruppi terroristici per uccidere il popolo siriano, invece di inviare assistenza per aiutarlo.

Il Vice Ministro ha detto che il governo siriano ha l’impegno di fornire vaccini antipolio a tutti i bambini in Siria ovunque siano.

Egli ha sottolineato che gli Stati Uniti e i suoi alleati stanno portando avanti una campagna di ipocrisia e di disinformazione contro la Siria , ma il popolo siriano e l’esercito sono in piedi e continueranno a combattere il terrorismo fino a quando verrà ripristinata la stabilità in Siria.

Mikdad ha osservato che prima della crisi, la Siria era un paese pioniere nella regione in termini di servizi sanitari, di assistenza sociale, cibo, acqua pulita e tutto ciò che è legato alla vita del popolo siriano e che conserva la propria dignità.

Egli ha sottolineato che il problema primario che ostacola l’erogazione di aiuti in alcune province sono le azioni d’assalto ai convogli umanitari da parte dei gruppi terroristici, dove molti di loro sono stati sequestrati dai terroristi e distribuiti tra i gruppi armati, tutto ciò senza neanche suscitare una sola protesta o commento da coloro che pretendono di essere preoccupati per la consegna di aiuti umanitari a chi ne ha bisogno.

Mikdad ha detto che la mancanza di condanne o commenti sulla prevenzione dei terroristi di fornire aiuto ai cittadini mostra l’ipocrisia internazionale e la mancanza di obiettività nel trattare tali problemi, in particolare quando si tratta di violazioni di gruppi armati nel campo del lavoro umanitario e i loro crimini contro i cittadini.

Mikdad ha detto che l’amministrazione degli Stati Uniti e di alcuni Paesi occidentali – tra cui la Francia, che è diventata cieca e le cui azioni contraddicono i principi della Rivoluzione francese – stanno sostenendo i terroristi per uccidere i cittadini siriani, sia dal ridurre alla fame che dal distruggere le strutture economiche siriane che la Siria ha costruito nel corso di generazioni.

Ha lodato i paesi amici che hanno fornito aiuti al popolo siriano, in particolare la Russia, l’Iran, il Venezuela e la Cina, mentre gli Stati Uniti, la Francia, la Turchia e l’Arabia Saudita hanno inviato armi ai gruppi terroristici per uccidere il popolo siriano, invece di aiutarli.

Il Vice Ministro ha inoltre sottolineato la cooperazione tra il governo siriano e le organizzazioni umanitarie internazionali come l’ONU e le ONGs, affermando che il governo siriano è pienamente cooperativo con le suddette organizzazioni per fornire aiuto a tutti i cittadini siriani.

Mikdad ha detto che ci sono leggi che regolano la fornitura degli aiuti umanitari delle Nazioni Unite, in particolare in termini di rispetto della sovranità dei paesi e di lavorare con il loro governo nazionale per fornire aiuto, affermando che il governo siriano si impegna a collaborare con tutte le organizzazioni all’interno di queste linee guida, aggiungendo che la pressione politica non ha nessun effetto sulla Siria e non riuscirà a violare la sua sovranità.

Egli ha osservato che il Comitato Superiore per il conforto sta supervisionando la distribuzione degli aiuti e dei centri abitativi, con l’aiuto della Mezzaluna Rossa Araba Siriana (SARC), affermando che il Comitato è aperto nel suo lavoro e discute tutte le questioni concernenti la fornitura di aiuti umanitari a tutte le parti che ne hanno bisogno.

Mikdad ha affermato la disponibilità di andare alla conferenza internazionale sulla Siria che si terrà a Ginevra per porre fine alla violenza, al terrorismo e all’ingerenza straniera negli affari siriani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...